social
social
social
social
social
logo-slide

Blog

Abiti da sposa corti per l’arrivo della primavera

20 aprile 2017

Abiti da sposa corti primaveraUn salto nel passato

Ci siamo abituati a conoscerlo ed apprezzarlo durante gli ultimi anni, ma il 2017 sembra promettere un’attenzione mai vista all’abito da sposa corto. In occasione dell’arrivo della primavera, andiamo a scoprire quali saranno le tendenze 2017 in riferimento all’abito corto: particolarità, modelli e colori.

L’esplosione di interesse verso l’abito da sposa corto ha certamente radici nella rinnovata attenzione verso tutto ciò che riguarda la moda anni ’50. La riscoperta del vintage, sempre più apprezzato da donne e uomini di ogni età, ha permesso alla moda sposa di puntare i riflettori su un vero e proprio classico delle collezioni primavera/estate di altri tempi. L’abito corto è sempre più presente nelle scelte di spose e damigelle che vogliono un look unico, elegante e decisamente più comodo rispetto al classico abito lungo.

Abiti da sposa corti primavera 2Asimmetrie e linee vintage

La sposa che nel 2017 sceglie di indossare un abito corto cerca in esso la bellezza mai dimenticata del passato, ma anche la modernità nel taglio ed estrema praticità. Ecco allora che a dominare la moda degli abiti da sposa corti di quest’anno troviamo le asimmetrie: abiti “a coda”, ovvero corti davanti e lunghi dietro – perché no, magari con uno strascico importante – fanno da padroni, regalando allo stile bon ton e vintage una nuova vita. Un mix di passato e moderno che rende l’abito corto una scelta di classe, capace di sorprendere e di emozionare.

Ne vedremo di tutti i colori?

Parlando di antico che incontra il moderno, non possiamo fare a meno di fornire qualche indicazione su quale dovrebbe essere il colore dell’abito da sposa corto 2017. Non consigliato il total white ma, al tempo stesso, decisamente inopportuna una scelta cromatica troppo eccessiva. Avorio antico e rosa pallido sono le opzioni più quotate, in grado di mettere in risalto la bellezza dell’abito e di donare alla sposa quel tocco di eleganza e di classe proprio degli anni ’50.