social
social
social
social
social
logo-slide

Blog

Tre curiosità sul velo da sposa

27 aprile 2017

curiosità velo da sposaUn velo per nascondere, un velo per proteggere

Che piaccia o no, il velo da sposa è l’accessorio che più di tutti riesce a donare all’abito la magia necessaria a rendere davvero speciale il giorno più importante della propria vita. Non si tratta unicamente di un aggiunta estetica, ma di un vero e proprio simbolo che trova radici nel passato. Ecco allora tre curiosità riguardanti il velo da sposa!

Il velo da sposa era usato nell’antichità come vero e proprio nascondiglio: quando i matrimoni erano combinati e la sposa non era particolarmente attraente, infatti, la si copriva con uno spesso velo per evitare che lo sposo, vedendola, scappasse a gambe levate prima della fine della cerimonia! Nell’antica Roma invece il velo assume un significato decisamente più nobile, ovvero quello di augurare alla nuova coppia una felice vita insieme. Ad indossarlo era anche l’uomo ma non si trattava del velo classico che conosciamo oggi: allora si trattava di un panno giallo o rosso fuoco.

Nazione che vai, velo che trovi

Il significato del velo, come abbiamo visto, è cambiato di epoca in epoca. Nel medioevo, ad esempio, veniva apposto sul capo della sposa e fissato con una piccola corona di mirto, al fine di proteggerla dagli attacchi degli spiriti maligni. Ma ancora oggi il velo da sposa ricopre una specifica funzione a seconda del Paese in cui ci si trova. In Giappone, ad esempio, il velo serve a non scatenare la gelosia dello sposo, nascondendo la sposa da sguardi indiscreti!

curiosità velo sposaAd ogni abito il suo velo

Non esiste un “modello universale” di velo da sposa, adattabile su qualunque abito si scelga. A seconda del vestito scelto, infatti, verrà proposto il velo che si combina meglio con esso. Ricordate che il velo da sposa è un’aggiunta, un accessorio dal forte valore simbolico che deve mettere in risalto l’abito, non danneggiarle la bellezza.